Punti e gare positive per Rabat in Argentina

Seconda ed ultima giornata di gare sul circuito di San Juan Villicum in Argentina per il Kawasaki Puccetti Racing e per il suo pilota Tito Rabat nel dodicesimo e penultimo round del Campionato Mondiale Superbike.

La giornata di ieri era stata positiva per il pilota spagnolo, che dopo aver ottenuto il diciottesimo posto in Superpole, aveva concluso gara1 con un soddisfacente undicesimo posto, dimostrando di aver migliorato il proprio feeling con la Kawasaki su questa pista  dove Tito non aveva mai corso in precedenza.

La prima gara della giornata è stata la Superpole race, gara breve di 10 giri, nella quale Rabat ha preso il via dalla sesta fila in base al risultato della Superpole. Dopo una buona partenza Tito ha trovato subito un buon ritmo ed ha iniziato a recuperare posizioni sino a chiudere al dodicesimo posto.

Gara2 si è disputata nel pomeriggio. Rabat è partito bene ed ancora una volta ha iniziato a recuperare posizioni, grazie ad un ritmo sempre più veloce. Senza commettere errori lo spagnolo ha ottenuto il dodicesimo posto, non lontano dalla top ten.

Il prossimo appuntamento con il Campionato Mondiale Superbike è fissato per il weekend dal 19 al 21 novembre sul circuito di Mandalika a Lombok, in Indonesia.      

Autodromo San Juan Villicum – Argentina

Campionato Mondiale Superbike

Superpole race: 1) Razgatlioglu (Yamaha) – 2) Redding (Ducati) – 3) Rea (Kawasaki) – 4) Bassani (Ducati) – 5) Van der Mark (BMW) – 6) Locatelli (Yamaha) …… 12) Rabat  (Kawasaki)  

Gara2: 1) Redding (Ducati) – 2) Rea (Kawasaki) – 3) Razgatlioglu (Yamaha) – 4) Bassani (Ducati) – 5) Rinaldi (Ducati) – 6) Van der Mark (BMW) ……… 12) Rabat  (Kawasaki)

Tito Rabat: “E’ stato un weekend molto positivo. Abbiamo disputato tre belle gare migliorandoci costantemente. Ho lavorato con il mio team anche sulle gomme ed abbiamo capito come sfruttarle al massimo. Nelle gare di oggi mi sono impegnato al massimo ed ho ottenuti due buoni risultati e sono abbastanza soddisfatto e voglio ringrazie tutta la squadra che ha fatto un grande lavoro. Ora dobbiamo aspettare un mese prima di tornare a correre e quindi ci riposeremo ma ci alleneremo per farci trovare pronti ed ottenere i migliori risultati possibili”.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi