Oncu e Oettl in zona punti in gara1 WorldSSP a Portimao

Sole e temperature calde oggi all’Autodromo Internacional do Algarve di Portimao in Portogallo per la Superpole e la prima gara del decimo round del WorldSSP.

Ieri Can Oncu (1’44”954) e Philipp Oettl (1’44”956), i due piloti del Kawasaki Puccetti Racing, erano stati impegnati nelle due sessioni di prove libere che avevano concluso rispettivamente settimo ed ottavo posto, distanziati tra loro di due soli millesimi di secondo. Questa mattina entrambi sono tornati sulla tortuosa pista portoghese, per disputare la decima Superpole stagionale. Oncu ha migliorato il suo best lap di quasi un secondo (1’44”077) ed ha ottenuto il quinto posto. Anche Oettl ha abbassato il suo miglior crono (1’44”458) terminando al nono posto.

Di conseguenza nella gara del pomeriggio il pilota turco ha preso il via dalla seconda fila ed il pilota tedesco dalla terza. La partenza di Oncu era molto veloce e gli permetteva di andare ad occupare la seconda posizione. Nel proseguo della gara però il pilota turco perdeva lentamente contattato con il gruppo dei primi sino a concludere in ottava posizione. Oettl si è mantenuto per tutta la gara tra la nona e la decima posizione, chiudendo al nono posto, alle spalle del compagno di squadra.

Nella classifica del campionato Oettl è quarto con 224 punti. Oncu è invece decimo, con 121. Domani i due piloti del Kawasaki Puccetti Racing disputeranno la seconda gara di questo decimo round WorldSSP.

Autodromo Internacional do Algarve – Portimao – Portogallo

Campionato Mondiale Supersport

Superpole: 1) Cluzel (Yamaha) – 2) Aegerter (Yamaha) – 3) Tuuli (MV Agusta) – 4) Gonzales (Yamaha) – 5) Oncu (Kawasaki) – 6) De Rosa (Kawasaki) ..… 9) Oettl (Kawasaki)

Gara 18: 1) Cluzel (Yamaha) – 2) Gonzales (Yamaha) – 3) Aegerter (Yamaha) – 4) De Rosa (Kawasaki) – 5) Tuuli (MV Agusta) – 6) Odendaal (Yamaha) …… 8) Oncu (Kawasaki) – 9) Oettl (Kawasaki)

Can Oncu: “Penso di aver fatto una buona partenza, ed i primi giri sono stati molto positive, ma non appena abbiamo iniziato ad avere problemi con l’aderenza delle gomme la gara si è fatta davvero difficile. Non c’è stato nulla che io abbia potuto fare per risolvere questo problema. Ho provato di tutto, ma non ho potuto fare meglio di così. Alla fine è andata così. Domani dobbiamo continuare a dare il massimo”.

Philipp Oettl: “E’ stata una gara difficile quella odierna, una gara con un ritmo molto veloce ed io non lo sono stato abbastanza. Non mi sono sentito a disagio sulla moto, ma soltanto non sufficientemente veloce. Su questa pista sembra che qualche pilota abbia qualcosa in più, la stessa cosa che è successa a noi a Jerez e questo ha reso tutto più difficile. Al momento la sfida è quella di sfruttare tutto il potenziale della nostra moto. Per domani ho un idea di cosa dobbiamo cambiare per cercare di stare più vicini ai primi e per avere un feeling un poco migliore”.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi