Nono round WorldSBK e ottavo round WorldSS a Barcellona

Sono trascorse due settimane dal precedente round di Magny Cours in Francia e per il Kawasaki Puccetti Racing e tempo di spostarsi in Spagna, sul circuito di Barcellona Catalunya, per il nono round del Campionato Mondiale Superbike e per l’ottavo del mondiale Supersport.
Quello francese inizialmente non è stato un round positivo per la squadra di Manuel Puccetti, a causa della caduta di Lucas Mahias avvenuta nel corso della Superpole. Il pilota francese, che ad Assen si era fratturato il polso sinistro e per questo motivo era stato operato e non aveva potuto correre il round di Most, ci teneva molto a ben figurare davanti al proprio pubblico, ma purtroppo nella caduta ha riportato un leggero trauma cranico, che ha indotto i medici a vietargli di correre gara1. La domenica Mahias ha potuto disputare regolarmente le due gare in programma, anche se non certo in perfette condizioni fisiche.
La gara della Supersport di sabato aveva visto Philipp Oettl e Can Oncu terminare rispettivamente al settimo ed all’ottavo posto, ma quella di domenica ha avuto un esito ben diverso, ed ha sancito la definitiva consacrazione del giovane pilota turco tra i top riders della categoria. Oncu ha infatti conquistato il suo primo podio in 600, tagliando il traguardo in terza posizione, proprio davanti al suo compagno di squadra. Un risultato che conferma la validità del lavoro del team di Manuel Puccetti, che riesce a valorizzare giovani piloti e a lanciarli a livello internazionale.
Entrambi i campionati mondiali iniziano a Barcellona un trittico di gare consecutive, che dopo quelle in Catalunya vedrà impegnati i piloti il weekend successivo a Jerez de la Frontera e quello immediatamente dopo a Portimao in Portogallo.
A Barcellona in Supersport Oncu vorrà confermarsi sul podio, cercando magari di migliorare la posizione, e lo stesso vale per il suo compagno di squadra Oettl, che punta a consolidare e migliorare la sua terza posizione nella classifica generale. In Superbike Mahias si impegnerà a fondo per trovare quella costanza di rendimento che sino ad ora gli è mancata, soprattutto a causa delle cadute e degli infortuni.
Il circuito di Catalunya si trova a Montmelò, 20 chilometri circa a nord-est di Barcellona. E’ stato inaugurato nel 1992 in vista dei Giochi Olimpici ed è sempre stata la sede del Gran Premio di Spagna di F1 e del Mondiale MotoGP. La Superbike ha fatto il suo debutto sul tracciato spagnolo solo lo scorso anno. E’ un tracciato che piace molto ai piloti anche grazie alle sue curve veloci. Nel 1994 sono state ampliate alcune vie di fuga, nel 2004 è stato modificato il sistema di curve La Caixa-Ban de Sabadell, sostituita da una curva molto stretta. Nel 2007 è stata inserita una nuova variante tra le ultime due curve, la Europcar e la New Holland e alla fine dello scorso anno la decima curva del tracciato è stata ampliata in uscita. La pista è lunga 4.627 metri con 14 curve, delle quali 8 a destra e 6 a sinistra.

Questa la programmazione delle televisioni italiane per seguire nel weekend le prove e le gare:

Sky Sport
Venerdì 17 settembre
Prove Libere 1 SBK: 10:25-11:10
Prove Libere 2 SBK: 14:55-15:40

Sabato 18 settembre
Superpole SSP: 10:25-10:45
Superpole SBK: 11:10-11:25
Gara 1 SBK: 14:00
Gara 1 SSP: 15:15

Domenica 19 settembre
Superpole Race SBK: 11:00
Gara 2 SSP: 12:15
Gara 2 SBK: 15:15

TV8
Sabato 18 settembre
Gara1 SBK: 16.15 in differita

Domenica 19 settembre
Superpole Race SBK – 16:15 in differita
Gara2 SBK – ore 17.00 in differita

Attraverso questo link potete consultare il programma delle prove e delle gare WorldSBK e WorldSS di questo fine settimana:
https://www.worldsbk.com/en/event/CAT/2021
.

Lucas Mahias: “Le mie condizioni fisiche sono migliori rispetto al weekend di Magny Cours, anche se non sono ancora al massimo della forma. Quelle francesi sono state gare molto difficili e in Spagna voglio ritrovare quella confidenza con la mia moto che avevo prima della caduta in Superpole. Prima di Magny Cours eravamo in netto progresso e dobbiamo riprendere la strada interrotta dalla mia caduta in Francia. Sono certo che ci riusciremo lavorando tutti insieme”.
.

Can Oncu: “A Magny Cours abbiamo conquistato il nostro primo podio e spero che ne conquisteremo ancora e magari anche migliori. A Barcelona sono sicuro che non sarò subito sicuro ad iniziare dalle prove, ma nelle qualifiche cercherò di stare nella top ten che per me equivarrebbe ad una pole position. Nella gare se riusciremo a fare una buona partenza resteremo nel gruppo di testa. Solitamente io non mi esprimo al meglio nelle prove, ma poi in gara è un’altra storia. In gara vedrete certamente il mio nome nelle posizioni alte della classifica. Abbiamo trovato alcune cose nuove nel set up della moto che ci hanno permesso di migliorarci e penso che se faremo un altro passo avanti potremo anche vincere”.
.

Philipp Oettl: “La pista mi piace. Penso che i nostri prossimi tre fine settimana saranno molto caldi ed impegnativi, ma questo non rappresenta un problema. La curva 10 è stata modificata e siccome non abbiamo provato qui dopo la modifica, penso che la dovremo imparare ma non sarà certo una cosa difficile. Lo scorso anno siamo stati competitivi su questo tracciato e quindi quest’anno potremmo fare ancora meglio. La nostra tattica sarà la solita, anche se con tre round in fila dovremo cercare di rilassarci tra una gara e l’altra, perché sarà richiesto un maggiore impegno anche fisico”.
.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi