Oncu conquista il suo primo podio WorldSSP, terzo davanti a Oettl!

Si è disputata oggi sul circuito Nevers Magny Cours in Francia, l’ultima gara del settimo round del Campionato Mondiale Supersport. Ieri i due piloti del Kawasaki Puccetti Racing il tedesco Philipp Oettl ed il turco Can Oncu avevano disputato la Superpole e la prima gara di questo weekend. In Superpole Oettl aveva ottenuto solo la nona posizione, complice una scivolata nelle fasi finali della sessione, mentre Oncu aveva ottenuto l’undicesimo posto. In gara1 il pilota tedesco ha chiuso settimo, proprio davanti al suo compagno di squadra.
Oggi, in una giornata soleggiata e calda, i due piloti sono tornati in pista per disputare gara2, la quattordicesima di questo WorldSSP 2021. Così come ieri Oettl ha preso il via dalla terza fila e Oncu dalla quarta. La gara è iniziata regolarmente, ma al termine del primo giro a causa di un incidente avvenuto nell’ultima variante, è stata interrotta con la bandiera rossa. Nuova procedura di partenza e gara ridotta a 12 giri. La seconda partenza è stata molto veloce per entrambi i piloti del Kawasaki Puccetti Racing ed alla fine del primo giro Oncu era terzo davanti a Oettl. I due proseguivano in queste posizioni, subito alle spalle dei primi due, sino a metà gara quando iniziavano a superarsi nella lotta per il terzo gradino del podio. Il confronto durava sino alla bandiera a scacchi, che vedeva prevalere il pilota turco che ha quindi conquistato il suo primo podio nel WorldSSP. Oettl chiudeva in quarta posizione, raccogliendo molti punti per la classifica che lo vede consolidare il suo terzo posto con 178 punti. Oncu, terzo pilota più giovane nella storia del mondiale Supersport ad essere salito sul podio, è ottavo con 90 punti.
Il prossimo appuntamento con il Campionato Mondiale Supersport è fissato per il weekend del 17, 18 e 19 settembre sul circuito Catalunya a Barcellona in Spagna.

Nevers Magny Cours – Francia
Campionato Mondiale Supersport
Gara 14: 1) Gonzales (Yamaha) – 2) Aegerter (Yamaha) – 3) Oncu (Kawasaki) – 4) Oettl (Kawasaki) – 5) Tuuli (MV Agusta) – 5) Odendaal (Yamaha) – 6) Caricasulo (Yamaha)
.

“Prima di questa gara avevo detto che potevo salire sul podio con la Kawasaki. E’ una moto che è in grado di conquistare il podio ma l’unica sfida è quella di riuscire a mettere a punto un buon assetto da gara. Grazie ad un ottimo set up questo podio è arrivato oggi e speriamo di essere più vicini ai primi d’ora in poi. Sicuramente questo è il nostro primo podio, ma non sarà certo l’ultimo, e speriamo di averne di migliori a Barcellona. Voglio ringraziare tutti ed in particolare Kenan Sofuoglu. Quando ero distrutto come pilota lui mi ha aiutato e preparato. Inoltre voglio dire grazie a tutti i ragazzi turchi e a tutti quelli del Kawasaki Puccetti Racing.“
.

“Oggi è stata una gara migliore rispetto alla prima di ieri, ma ancora troppo corta essendo stata di soli 12 giri. Ieri abbiamo faticato di più con la gomma, ma nel warm-up di questa mattina abbiamo trovato una soluzione che migliorato l’usura delle gomme. Verso la fine sono riuscito a colmare il divario con Can. L’ho superato un paio di volte ma non sono riuscito a fare il sorpasso definitivo. Nel finale ho avuto la sensazione che noi fossimo più veloci, ma la gara è stata di soli 12 giri. Oggi è andata bene se guardo al campionato, ma come gara non sono soddisfatto al 100%”.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi