Mahias terzo e Oettl nono nelle prove libere all’Estoril

Ottavo ed ultimo round del Campionato Mondiale Supersport per il Kawasaki Puccetti Racing sul circuito dell’Estoril in Portogallo. In una giornata fresca e soleggiata Lucas Mahias e Philipp Oettl sono scesi in pista questa mattina per disputare la prima sessione di prove libere. Il pilota francese ha dimostrato subito tutta la sua competitività fermando il cronometro sul tempo di 1’41”193 e concludendo al primo posto, nonostante una scivolata senza conseguenze. Convincente il quarto posto di Oettl, con il crono di 1’41”476.
Nel turno del pomeriggio Mahias ha migliorato il suo tempo del mattino, e con un giro in 1’40”863 ha terminato al terzo posto nella classifica cumulativa delle due sessioni, a poco più di un decimo dalla prima posizione. Oettl invece ha lavorato con il team in funzione delle gare, e non è riuscito ad abbassare il crono del primo turno (1’41”661) concludendo al nono posto.
Domani entrambi torneranno in pista per l’ultimo turno di prove libere, al quale seguirà la Superpole e la quattordicesima gara del mondiale Supersport.

Autodromo di Estoril – Portogallo
Campionato mondiale Supersport
Classifica cumulativa delle due sessioni di prove libere: 1)De Rosa (MV Agusta) – 2) Soomer (Yamaha) – 3) Mahias (Kawasaki) – 4) Vinales (Yamaha) – 5) Odendaal (Yamaha) – 6) Cluzel (Yamaha) ……. 9) Oettl (Kawasaki)
.

Mahias: “Sono abbastanza soddisfatto di quanto abbiamo fatto oggi. Questa è una pista nuova per me e per la squadra, e non è stato facile trovare un buon set up per la nostra moto. La pista mi piace, ha curve molto veloci e divertenti da percorrere. Nel pomeriggio abbiamo provato un nuovo assetto che ha migliorato le prestazioni della nostra Ninja. Dopo il freddo e la pioggia di Magny Cours è bello concludere qui il campionato, con questo sole e questo clima”.

Oettl: “Abbiamo lavorato molto oggi ed abbiamo fatto un po di fatica a trovare il giusto assetto per la mia Kawasaki su questa pista. Ci siamo impegnati nella ricerca di un set up che possa andare bene per le gare, ed ho percorso molti giri con gomme usurate proprio per comprendere il comportamento della moto sulla lunga distanza. Domani ci prepareremo per la Superpole e sono certo che se otterremo un buon risultato in qualifica, poi potrò fare due belle gare”.

Lascia un commento