Pochi decimi separano Mahias dal podio. Oettl è quinto

Si è disputata oggi al Motorland Aragon nei pressi di Alcaniz in Spagna la settima gara del Campionato Mondiale Supersport. Ieri il Kawasaki Puccetti Racing aveva festeggiato il secondo podio stagionale di Phillip Oettl (il quarto in questo campionato per il team di Manuel Puccetti) e oggi, in una giornata soleggiata e fresca, è tornato in pista per la settima gara prevista dal calendario 2020.

Anche oggi, grazie alle ottime prestazioni fornite in Superpole, entrambi i piloti sono scattati dalla prima fila, nella gara che si è disputata sulla distanza di 15 giri.

Ottima la partenza dei due alfieri del team Puccetti, con Mahias in seconda posizione davanti a Oettl. Nel proseguo della gara il francese manteneva il secondo posto, mentre il suo compagno di squadra perdeva una posizione, restando comunque sempre nel gruppo dei primi. Nel finale di gara Mahias lottava per il podio sino alla bandiera a scacchi, ma si doveva accontentare del quarto posto, a pochi decimi dal podio. Quinto posto invece per Oettl, leggermente più staccato.

Nella classifica del campionato Mahias è terzo con 86 punti, seguito da Oettl con 76.

Il prossimo appuntamento con il Campionato Mondiale Supersport è fissato per il weekend del 4, 5 e 6 settembre ancora al Motorland Aragon di Alcaniz in Spagna.

Motorland Aragon – Alcaniz – Spagna

Campionato mondiale Supersport

Gara 7: 1) 1) Locatelli (Yamaha) – 2) Cluzel (Yamaha) – 3) De Rosa (MV Agusta) – 4) Mahias (Kawasaki) – 5) Oettl  (Kawasaki) – 6) Vinales (Yamaha)

Lucas Mahias: “In gara ho spinto oltre il limite in ogni giro, ma oggi il quarto posto penso fosse il miglior risultato che potevamo ottenere. Non so cosa avremmo potuto fare se avessimo avuto più potenza, ma di certo saremmo saliti sul podio, non so se al primo o al secondo posto.  Avevo il passo gara necessario per vincere, ma perdevamo troppo sul dritto. Non sono soddisfatto della mia gara perché non siamo riusciti a salire sul podio, che sarebbe stato la giusta ricompensa per tutto il lavoro svolto in questo weekend, da me e dalla mia squadra. Sia io che la mia squadra abbiamo il potenziale per conquistare il podio, ma al momento alcuni dei nostri avversari sono ad un livello maggiore del nostro. Il lato positivo è che il telaio era perfetto per la gara odierna e questo mi rende felice”.

Philipp Öttl: “Oggi non si poteva fare meglio del quinto posto. Abbiamo provato di tutto e la gara è stata più veloce di ieri, grazie alle condizioni atmosferiche più fresche. Non è stata una gara negativa. Abbiamo lottato per il secondo posto ma oggi non è stato possibile ottenerlo e mi sono dovuto accontentare del quinto. All’inizio il ritmo della gara  del gruppo dei primi era piuttosto alto, e Lucas ha fatto un ottimo lavoro riuscendo a restare con loro. Anche il team ha fatto un ottimo lavoro in questo fine settimana, non abbiamo commesso errori ed il set-up della moto era quello giusto per le gare. Adesso analizzeremo un poco i dati raccolti e ci riposeremo per qualche giorno, prima delle prossime gare che disputeremo ancora qui”.

Lascia un commento