Secondo posto di Mahias in gara1 a Portimao!

La pista di Portimao in Portogallo ha ospitato oggi la Superpole e la prima gara (la quarta stagionale) del terzo round del Campionato Mondiale Supersport.

Nelle due sessioni di prove libere di ieri Lucas Mahias (1’46”062) e Philipp Oettl (1’46”522) avevano ottenuto rispettivamente la quarta e la decima posizione. Questa mattina in una calda giornata di sole, i due alfieri del Kawasaki Puccetti Racing hanno disputato il terzo ed ultimo turno di prove libere, migliorando il loro tempo sul giro. Nella classifica cumulativa delle tre sessioni Mahias (1’45”515) ha ottenuto il terzo posto mentre Oettl (1’46”230) il nono.

Nella terza Superpole stagionale del WorldSS grande prestazione di Mahias, che con il tempo di 1’44”924 ha concluso al terzo posto. Purtroppo però al termine della sessione il francese veniva penalizzato per aver effettuato un sorpasso in regime di bandiere gialle durante il suo giro veloce, che veniva cancellato e Lucas retrocesso al quinto posto. Di conseguenza ha ottenuto la seconda fila sullo schieramento di partenza delle gare di questo terzo round, proprio come Oettl che grazie ad un giro in 1’45”461 ha ottenuto il sesto posto.

La quarta gara del campionato si è disputata nel pomeriggio sulla distanza di 17 giri.  La partenza dei piloti del Kawasaki Puccetti Racing è stata molto veloce, con Mahias che si è portato al quarto posto e Oettl al sesto. Nei giri seguenti il francese restava in quarta posizione nel gruppo di testa, mentre Phillip era ancora al sesto posto, ma perdeva il contatto con i primi. Nel quinto giro Lucas superava il pilota che lo precedeva ed andava ad occupare la terza posizione, per poi passare al secondo posto a seguito della caduta di uno dei piloti che lo precedevano. Mahias manteneva la posizione sino sotto la bandiera a scacchi e conquistava così il suo secondo podio stagionale!

Oettl purtroppo perdeva una posizione nel finale e concludeva la gara al settimo posto.

Nella classifica del campionato Mahias è terzo con 62 punti, mentre Oettl occupa la quinta posizione con 38.

Domani i piloti del Kawasaki Puccetti Racing disputeranno la quinta gara del campionato mondiale Supersport 2020.

Autodromo Internacional do Algarve – Portimao – Portogallo

Campionato mondiale Supersport

Classifica cumulativa delle tre sessioni di prove libere: 1) Cluzel (Yamaha) – 2) Perolari (Yamaha) – 3) Mahias (Kawasaki) – 4) Locatelli (Yamaha) – 5) Vinales (Yamaha) ……. 9) Oettl (Kawasaki)  

Superpole: 1) Locatelli (Yamaha) – 2) Cluzel (Yamaha) – 3) Perolari (Yamaha) – 4) Vinales (Yamaha) – 5) Mahias (Kawasaki) – 6) Oettl (Kawasaki) – 7) Soomer (Yamaha)

Gara4: 1) Locatelli (Yamaha) – 2) Mahias (Kawasaki) – 3) De Rosa (MV Agusta)  – 4) Perolari (Yamaha) – 5) Vinales (Yamaha) – 6) Cluzel (Yamaha) – 7) Oettl (Kawasaki)

Lucas Mahias: “Questa gara è stata difficile e le condizioni erano un poco diverse rispetto a quelle incontrate nelle prove libere e nelle qualifiche. Inoltre questa è stata la prima volta che abbiamo girato alle cinque e con molto caldo. C’era tanto vento ed ha influenzato le prestazioni della nostra moto. Considerando che non ho una posizione molto aerodinamica in sella, ho perso tempo per adattarmi al forte vento e non è stato per niente facile. Nei primi giri quando ho visto il gruppo di testa allontanarsi ho iniziato a spingere forte, ma ero indietro di due secondi ed il mio ritmo non era sufficiente per tornare con loro. Mi sono reso conto che non era possibile ed ho preferito mantenere la mia posizione. Quando ho visto Jules cadere ho pensato, che tutti dovevano essere al limite e quindi ho mantenuto il vantaggio sul gruppo che mi seguiva ed ho portato a casa il secondo posto”.

Philipp Oettl: “Dopo una buona qualifica, penso che abbiamo fatto un buon passo nella giusta direzione, ma la gara è stata strana. Facevo fatica a fermare la moto. Nelle prove avevamo lavorato per risolvere questo problema, ma poi in gara è stato tutto diverso rispetto alle qualifiche. Allora avevamo un buon feeling e tutto andava bene, ma in gara è stato più difficile. Nei tratti più lenti inizialmente ho potuto seguire i primi, ma poi il posteriore ha spinto sulla parte anteriore e non sappiamo ancora il perché. Penso che non sia dipeso dai freni. Senza questo problema probabilmente avrei potuto essere nel secondo gruppo oggi. Stasera controlleremo tutto e domani faremo una gara migliore”.

Lascia un commento