Prove libere WSS a Portimao in Portogallo

E’ iniziato oggi all’Autodromo Internacional do Algarve a Portiamo in Portogallo il terzo round del Campionato Mondiale Supersport. Il Kawasaki Puccetti Racing è reduce dalle due gare di Jerez (il nuovo calendario 2020 del mondiale Supersport prevede due gare per ogni round) nelle quali ha ottenuto altrettanti podi, il sabato con Philipp Oettl e la domenica con Lucas Mahias.

Questa mattina, in una giornata calda e sotto un cielo inizialmente nuvoloso, sono scesi entrambi in pista per disputare la prima sessione di prove libere. Mahias (1’46”346) ha chiuso in quarta posizione mentre Oettl (1’46”891) in ottava.

Nella sessione del pomeriggio il pilota francese si è migliorato ed ha ha ottenuto il quarto posto grazie ad un giro in 1’46”062. Sfortunato Oettl (1’46”522) che si è dovuto fermare a circa 15 minuti dalla fine del turno per un problema tecnico. Con il tempo di 1’46”522 il pilota tedesco ha chiuso in decima posizione.

Domani mattina i due alfieri del Kawasaki Puccetti Racing disputeranno il terzo ed ultimo turno di prove libere, e a seguire in tarda mattinata la Superpole. Nel pomeriggio prenderanno il via nella prima gara del weekend.

Autodromo Internacional do Algarve – Portimao – Portogallo

Campionato mondiale Supersport

Classifica cumulativa delle due sessioni di prove libere: 1) Locatelli (Yamaha) – 2) Cluzel (Yamaha) – 3) Vinales (Yamaha) – 4) Mahias (Kawasaki) – 5) De Rosa (MV Agusta) ……. 10) Oettl (Kawasaki)  

Lucas Mahias: “Abbiamo lavorato bene, ripetendo lo stesso programma che avevamo a Jerez. Abbiamo sistemato l’assetto della mia moto ed abbiamo anche effettuato un long run che ha evidenziato che abbiamo già un buon ritmo. Sono quarto nella classifica dei tempi, ma nel finale ho utilizzato gomme usurate e quindi sono soddisfatto del lavoro svolto. Siamo pronti per la Superpole, ma anche per la prima gara di domani. Un ringraziamento va al mio team che ha svolto un ottimo lavoro”.

Philipp Oettl: “Oggi siamo stati un poco sfortunati in quanto nella seconda sessione mi sono dovuto fermare per un problema tecnico. Nulla di grave, però non ho potuto girare quanto avrei voluto. Stiamo lavorando nella direzione giusta, ed i primi non sono lontani. Siamo partiti utilizzando il set up che avevamo trovato nei test invernali e lo stiamo adattando alle diverse condizioni atmosferiche. Il decimo posto non è certo il risultato sperato, ma la Superpole e la gara si disputano domani e non oggi. Grazie alla mia squadra che sta come sempre lavorando molto per me”.

Lascia un commento