Test a Valencia e a Jerez per il Kawasaki Puccetti Racing

Continua senza sosta l’impegno del Kawasaki Puccetti Racing che, dopo aver scelto i piloti per il prossimo anno, nei prossimi giorni sarà impegnato in quattro giornate di test, che precedono la pausa invernale.

Nella classe Supersport la novità è rappresentata da Phillip Ottl, proveniente dal mondiale Moto2. Per consentire al pilota tedesco un primo contatto con la Kawasaki ZX-6R con la quale disputerà il mondiale Supersport 2020, la squadra di Manuel Puccetti disputerà due giornate di prove sul circuito Ricardo Tormo di Valencia con il solo Ottl,  lunedì 25 e martedì 26 novembre. Per Phillip si tratterà di trovare la giusta posizione di guida e di iniziare a prendere confidenza con il metodo di lavoro del suo team.

Purtroppo non sarà presente nei winter test di fine 2019 Lucas Mahias, vittima di un infortunio occorsogli proprio sulla pista spagnola durante le prove del campionato Mondiale MotoE. Il francese si è procurato una profonda ferita al mignolo della mano destra, che oltre ad ulteriori cure richiederà un periodo di convalescenza, ma Lucas sarà regolarmente in pista nei test di Gennaio, per prepararsi all’inizio del campionato.

Dopo le due giornate di Valencia, il Kawasaki Puccetti Racing si sposterà a Jerez de la Frontera, dove oltre al team Supersport sarà al lavoro anche la squadra della Superbike con il pilota Xavi Fores. Sulla pista andalusa le due squadre svolgeranno due giorni di prove giovedì 28 e venerdì 29 novembre. Per l’esperto pilota spagnola si tratterà del ritorno nel mondiale Superbike e sarà la prima volta con la ZX-10RR della squadra italiana. 

Xavi Fores: “Quello di Jerez sarà un test molto importante perché per me ci sarà il primo contatto con la Kawasaki e perché potrò iniziare a conoscere la mia squadra. La Ninja è una moto completamente diversa rispetto a quelle che ho guidato quest’anno nel BSB e negli anni passati in Superbike. Non penso di dover fare troppi cambiamenti, perché sono certo che la moto sia già competitiva e quindi si tratterà di adattare il mio stile di guida alla ZX-10RR. Sono convinto che saranno due giornate intense e non vedo l’ora di essere a Jerez”.

Phillip Ottl: “Sono veramente ansioso di scendere in pista a Valencia e a Jerez e sono contento di avere la possibilità di conoscere tutti i componenti della squadra e di salire per la prima volta sulla mia Kawasaki. Sono curioso di guidare una moto che mi aspetto molto diversa rispetto alla Moto2 che ho guidato in questa stagione. Saranno quattro giorni molto importanti, anche perché potrò utilizzare le gomme Pirelli che ancora non conosco. Mi sento molto motivato e voglio iniziare nel migliore dei modi questa mia nuova carriera in Supersport”.                  

Lascia un commento