Turkish Puccetti Racing – Razgatlioglu è quinto nell’ultima gara in Qatar

Si è concluso oggi al Losail International Circuit in Qatar, la trentunesima edizione del Campionato Mondiale Superbike. Dopo le prove libere di giovedì (il round del Qatar si disputa da giovedì a sabato), la Superpole e Gara 1 disputata ieri, oggi il Turkish Puccetti Racing ed il suo pilota Toprak Razgatlioglu sono tornati in pista per disputare la Tissot Superpole race e la seconda ed ultima gara di questo tredicesimo ed ultimo round.
Dopo il decimo posto ottenuto in Superpole, in Gara1 Toprak ha sofferto per alcuni problemi di aderenza all’anteriore ed ha terminato in undicesima posizione.
La Tissot Superpole Race si è disputata nel pomeriggio in una giornata molto calda. Così come ieri anche oggi Razgatlioglu ha preso il via dalla quarta fila, nella gara che si è disputata sulla distanza di dieci giri.
Purtroppo proprio poco prima della partenza, un problema elettronico ha costretto Toprak a rientrare nel suo box e a rinunciare alla gara.
Gara ha preso il via alle 20 ora locale. La partenza del pilota del Turkish Puccetti Racing è stata molto buona e nonostante scattasse dalla quarta fila, il pilota turco ha chiuso il primo giro in sesta posizione. Nei giri seguenti Toprak si è mantenuto nel gruppo degli inseguitori, passando dal sesto al settimo posto sino al giro finale nel quale ha spinto al massimo superando due dei piloti che lo precedevano, andando a conquistare la quinta posizione.
Nella classifica del campionato Razgatlioglu chiude al quinto posto con 315 punti, mentre il Turkish Puccetti Racing conquista il titolo di Independet Team 2019.  
Losail International Circuit – Qatar – Campionato mondiale Superbike
Tissot Superpole Race: 1) Rea (Kawasaki) – 2) Bautista (Ducati) – 3) Lowes (Yamaha) – 4) Haslam (Kawasaki) – 5) Davies (Ducati) – 6) Van der Mark (Yamaha) ……. n.c. Razgatlioglu (Kawasaki)

Gara2: 1) Rea (Kawasaki) – 2) Davies – 3) Bautista (Ducati) – 4) Lowes (Yamaha) – 5) Razgatlioglu (Kawasaki) – 6) Laverty (Ducati) – 7) Van der Mark (Yamaha)

Toprak Razgatlioglu: “Purtroppo non ho potuto prendere il via nella Superpole Race a causa di un problema elettronico e questo mi ha dato ancora maggiori motivazioni per l’ultima gara del weekend, in quanto volevo ottenere il terzo posto in campionato e volevo salutare il mio team con un buon risultato. Alla fine non ci sono riuscito ed ho chiuso al quinto posto una gara comunque positiva, nella quale ho dato il massimo. Si conclude così non solo la mia stagione 2019 ma anche la mia storia con il team Puccetti e questo mi rende triste perché ho trascorso ben cinque anni con loro. Manuel è stato un padre per me ed i tecnici erano i miei fratelli. Insieme abbiamo formato un gruppo fantastico che è stato in grado di conquistare vittorie e podi. Lascio una famiglia alla quale sarà sempre affezionato e chissà che in futuro le nostre strade non tornino ad incrociarsi”.

Manuel Puccetti – Team Principal: “Si conclude questa sera una stagione davvero fantastica per il nostro team. Quinti in gara oggi e quinti in campionato, vincendo le classifiche degli Independent Riders e degli Independent Team, nonostante noi schierassimo un solo pilota contro squadre che ne hanno schierati due. Risultati incredibili, ai quali vanno aggiunti i tredici podi conquistati in Superbike ed i sei podi consecutivi ottenuti in Supersport. Siamo orgogliosi di aver portato un pilota come Toprak ai vertici del mondiale Superbike, dopo aver lo fatto crescere nell’arco dei cinque anni che ha trascorso con noi. Ora ha fatto una scelta diversa e gli auguriamo di cuore ogni fortuna. Siamo molto contenti anche di quanto abbiamo fatto assieme a Mahias, che oggi ci ha regalato una vittoria, su di una pista dove non avevamo mai vinto in precedenza. E’ stato un anno magico, forse tra i più belli di sempre”.

Lascia un commento