Mahias sul terzo gradino del podio nella gara WorldSSP di Donington!

Si è disputata oggi sul circuito di Donington Park in Inghilterra, l’ottava gara del campionato mondiale Supersport. Nella Superpole di ieri i due piloti del Kawasaki Puccetti Racing, Lucas Mahias e Hikari Okubo, avevano ottenuto rispettivamente il secondo ed il settimo posto e quindi oggi hanno preso il via dalla prima e dalla terza fila, nella gara che si è disputata sulla lunghezza di 20 giri, in una giornata soleggiata e fresca. 

Mahias partiva velocissimo allo spegnersi del semaforo e si portava in testa alla gara. Con un ritmo impressionante il pilota del Kawasaki Puccetti Racing manteneva la prima posizione sino al quattordicesimo passaggio, quando veniva superato da Cluzel.  Due giri dopo, con le gomme ormai usurate Mahias era terzo e manteneva la posizione sino alla bandiera a scacchi conquistando così il suo secondo podio consecutivo dopo il terzo posto di Misano.

Sfortunata la gara di Okubo. Il giapponese partiva bene e nei primi giri si portava in sesta posizione. Nei giri successivi però a causa di problemi di assetto era costretto a diminuire il proprio ritmo e a scivolare in classifica sino al tredicesimo posto finale.  

Nella classifica del campionato Mahias è ora quarto con 82 punti, seguito da Okubo con 73. Il prossimo appuntamento con il campionato mondiale Supersport è fissato per il 6, 7 e 8 settembre sulla pista di Portimao in Portogallo.

Donington Park – Inghilterra – Campionato mondiale  Supersport

Gara: 1) Cluzel (Yamaha) – 2) Caricasulo (Yamaha) – 3) Mahias (Kawasaki) – 4) Krummenacher (Yamaha) – 5) De Rosa (MV Agusta) ……. 13) Okubo (Kawasaki)

Lucas Mahias: “E’ stata una gara incredibile nella quale ho spinto molto dal primo all’ultimo giro. Sono molto contento per il mio team e per la Kawasaki, perché siamo saliti sul podio nelle ultime due gare. La mia moto è molto performante nelle curve veloci,  ma non lo è altrettanto in accelerazione e quindi a volte non è facile effettuare dei sorpassi. Ma io sono molto fiducioso e penso che la mia squadra riuscirà a migliorare la moto per le prossime gare in modo da permettermi di salire sul primo gradino del podio”.

Hikari Okubo: “Nei primi tre giri il mio feeling con la moto non era male, ma in seguito la moto mi ha dato sensazioni completamente diverse. Ho seriamente pensato di dover rientrare al mio box, perché l’anteriore della mia moto si muoveva molto ed avvertivo del chattering in tutte le curve. Però ho visto che i piloti che mi seguivano erano lontani e quindi ho capito che avrei potuto raccogliere qualche punto per la classifica, che è una cosa molto importante.  Se fossi rientrato al box sarei probabilmente sceso al sesto posto in classifica. Dopo la pausa estiva avremo altre tre gare da affrontare e quindi mi terrò costantemente allenato”.

Lascia un commento