Quarto posto per Mahias e tredicesimo per Okubo nelle libere WorldSSP di Donington Park.

E’ iniziato oggi sul circuito di Donington Park in Inghilterra, l’ottavo round del campionato mondiale Supersport. Nel precedente appuntamento disputato al Misano World Circuit Lucas Mahias aveva ottenuto il suo primo podio con il Kawasaki Puccetti Racing e con la Ninja ZX-6R, mentre Hikaru Okubo aveva concluso al quinto posto, consolidando la sua quarta posizione nella classifica del campionato.

Questa mattina in una giornata fresca e soleggiata, entrambi sono scesi in pista per il primo turno di prove libere. Mahias è stato autore di un’ottima performance, fermando i cronometri sul tempo di 1’31”600 e terminando al secondo posto. Dodicesima posizione per Okubo con il crono di 1’32”693.

Nel pomeriggio i due alfieri della Kawasaki sono tornati sul tracciato inglese per la seconda sessione di prove. Mahias ha migliorato il suo best lap e con un giro in 1’31”392 ha chiuso al quarto posto. Anche Okubo ha fatto meglio rispetto al turno del mattino, facendo segnare il tempo di 1’32”248 e terminando la giornata al tredicesimo posto.

Domani i due pilota del Kawasaki Puccetti Racing Team torneranno in pista per l’ultimo turno di prove libere, in preparazione alla Superpole, che nel pomeriggio deciderà la  griglia di partenza della gara di domenica.

Donington Park – Inghilterra – Campionato mondiale Supersport 600

Classifica cumulativa delle due sessioni di prove libere: 1) Cluzel (Yamaha) – 2) Krummenacher (Yamaha) – 3) Soomer (Honda) – 4) Mahias (Kawasaki) – 5) Caricasulo (Yamaha) ……. 13) Okubo (Kawasaki)

Lucas Mahias: “Sono contento del lavoro che abbiamo fatto oggi nelle prove libere e del mio quarto posto finale. Questa mattina ho trovato subito un buon feeling con la moto, mentre nel pomeriggio abbiamo lavorato in funzione della gara. Abbiamo fatto un long run utilizzando solo gomme usurate ed è andato molto bene. Ringrazio la mia squadra che ha svolto davvero un ottimo lavoro”.

Hikari Okubo: “Oggi abbiamo incontrato alcune difficoltà di messa a punto. Siamo partiti deal set up di Misano, per poi adattarlo alla pista inglese, ma non siamo ancora riusciti a trovare l’assetto adatto. Assieme alla mia squadra abbiamo valutato i dati raccolti, ed abbiamo capito dove dobbiamo intervenire. Non sono soddisfatto della mia posizione in classifica, ma sono certo che domani otterremo un risultato migliore”.     

Lascia un commento