Sesto round dei mondiali SBK e SS per il Kawasaki Puccetti Racing sul circuito di Jerez de la Frontera in Spagna.

Reduce dal round di casa di Imola, il Kawasaki Puccetti Racing si sposta ora in Spagna sulla pista di Jerez de la Frontera in Spagna, per il sesto round del campionato mondiale Superbike e Supersport.

Inaugurato nel 1985, il circuito di Jerez è diventato rapidamente uno dei più famosi in Europa e nel mondo. Pochi mesi dopo la sua inaugurazione ha ospitato le gare della Formula1, mentre l’anno successivo si è disputata la prima gara della MotoGP.  Nel 1992 sono stati effettuati lavori di ammodernamento che hanno anche aumentato la sicurezza della pista la cui lunghezza è stata portata agli attuali 4.423 metri. Nel 1994 venne realizzata una nuova chicane denominata Ayrton Senna, utilizzata però solo dalle auto.  Il 2002 è stato l’anno della grande ristrutturazione, con la costruzione di nuovi box e una nuova pit-lane, oltre all’edificio sospeso che attraversa la pista proprio sopra il traguardo e che viene comunemente denominato “UFO”. Nel 2008 la pista è stata completamente riasfaltata.

Nel precedente round di Imola i due piloti del Kawasaki Puccetti Racing Hikari Okubo e Lucas Mahias hanno ottenuto risultati diversi nella gara della Supersport. Ottimo il risultato del giapponese che ha concluso al quarto posto, che rappresenta il suo miglior risultato in una competizione mondiale. Sfortunata invece la gara del pilota francese, bravo a chiudere in ottava posizione nonostante un contatto con un altro pilota che lo ha fatto cadere e gli ha negato un podio che era alla sua portata. Quella di Jerez potrebbe essere una pista favorevole alle Kawasaki ZX-6R dei due piloti del Kawasaki Puccetti Racing che arrivano in Spagna con spirito diverso: Okubo vuole continuare il suo trend positivo, mentre Mahias è determinato a dare una svolta al proprio campionato. Per entrambi l’obiettivo è uno solo: il podio.

Quello di Imola è stato un weekend fantastico per il pilota del Turkish Puccetti Racing Toprak Razgatlioglu, che sulla pista italiana in gara 1 ha conquistato il suo primo podio stagionale, ottenendo il terzo posto. Buona anche la sua prestazione nella Superpole Race: settimo nonostante una scelta di gomme non azzeccata. A Jerez il giovane pilota turco punta ancora al podio, che ha già conquistato nel 2016 e 2017, quando però correva nella Superstock 1000.        

Questa la programmazione televisiva in Italia

Domenica 14 aprile 2019

Sky Sport MotoGP in diretta sul canale 208

11,00 Superbike – Gara Tissot Superpole

12,10 Supersport  – Gara

14,00 Superbike – Gara2

TV8

13,00 Superbike – in differita gara Tissot Superpole

14,00 Superbike – in diretta gara2

Eurosport2  in diretta

11,00 Superbike – Gara Tissot Superpole

12,10 Supersport – Gara

14,00 Superbike – Gara2

Sabato 13 aprile 2019

Sky Sport MotoGP in diretta sul canale 208

10,50 Superbike – Superpole

11,35 Supersport  – Superpole

14,00 Superbike – Gara1

TV8

14,00 Superbike – Gara1 in diretta

Eurosport2

11,00 Superbike – Superpole in diretta

Eurosport 1

14,00 Superbike – Gara1 in diretta

Venerdi 5 aprile 2019

Sky Sport MotoGP (diretta canale 208)

10,20 Superbike – Prove libere FP1

14,50 Superbike – Prove libere FP2

Attraverso questo link potete visionare il programma del round olandese:

http://www.worldsbk.com/en/event/ESP2/2019

Lucas Mahias: “La pista spagnola mi piace e sono contento di correre a Jerez, perché mi piacciono molto gli eventi che si disputano in Spagna, dove c’è sempre un atmosfera speciale. Penso che sia una pista dove possiamo fare bene, visto che nei test invernali siamo andati forte e che il feeling con la mia moto sta crescendo costantemente. Sino ad ora ci è mancata solo un poco di fortuna, che spero di avere in questo weekend, dove mi piacerebbe conquistare quello che sarebbe il mio primo podio con il Kawasaki Puccetti Racing”. 

Hikari Okubo: “Jerez è un tracciato che mi piace molto e dove questo inverno ho svolto dei test molto positivi. Ho sempre avuto buon feeling con questa pista e dopo che a Imola ho conquistato il mio miglior risultato di sempre in una gara mondiale, in Spagna il mio obiettivo è quello di salire sul podio”.

Toprak Razgatlioglu: “A Imola ho ottenuto il mio miglior risultato stagionale e voglio continuare a far bene anche a Jerez. La pista è tecnica e non facile da interpretare, ma mi piace molto, anche perché qui ho conquistato due podi nella Stock 1000. A Imola abbiamo trovato subito un buon set up per la mia Ninja ed in gara mi sono potuto esprimere al meglio. Voglio fare lo stesso anche in questo weekend dove punto ancora a salire sul podio”.

Lascia un commento