Turkish Puccetti Racing – Razgatlioglu si infortuna in Superpole. Annullata gara1

Temperature basse oggi al TT Circuit di Assen in Olanda, per la seconda giornata del quarto round del campionato mondiale Superbike. Ieri Toprak Razgatlioglu, il pilota del Turkish Puccetti Racing, aveva concluso le prime due sessioni di prove libere al settimo posto con un giro veloce in 1’35”554. Questa mattina su pista asciutta e con la temperatura dell’asfalto a soli 4 gradi, il giovane pilota turco ha disputato il terzo ed ultimo turno di libere. Il suo miglior giro è stato in 1’36”407, ma con il crono di ieri Toprak ha mantenuto la settima posizione nella classifica generale.     

In Superpole Razgatliuoglu ha inizialmente utilizzato la gomma da gara. Nel finale della sessione, montata la copertura da qualifica, è rientrato in pista ed ha iniziato a forzare il suo ritmo. Nel suo giro veloce un altro pilota è scivolato davanti a lui e Toprak è a sua volta caduto, probabilmente sullo sporco lasciato in pista dal concorrente che lo precedeva. Prontamente trasportato al centro medico, al pilota del Turkish Puccetti Racing venivano riscontrate diverse escoriazioni, alcune delle quali profonde, ed un leggero trauma cranico. Per questo motivo veniva dichiarato “unfit” e non poteva quindi prendere il via nella gara del pomeriggio. Domani dovrà sottoporsi ad ulteriori controlli al fine di stabilire se potrà o meno disputare le due gare previste dal programma.

Gara1 non si è poi potuta disputare a causa del maltempo e della neve caduta prima della partenza.  

TT Circuit Assen – Olanda – Campionato mondiale Superbike

Classifica cumulativa delle tre sessioni di prove libere: 1) Rea (Kawasaki) – 2) Sykes (BMW) – 3) Haslam (Kawasaki) – 4) Reiterberger (BMW) – 5) Van der Mark (Yamaha) – 6) Bautista (Ducati) – 7) Razgatliuoglu (Kawasaki)

Superpole: 1) Bautista (Ducati) – 2) Van der Mark (Yamaha) – 3) Reiterberber (BMW) – 4) Lowes (Yamaha) – 5) Haslam (Kawasaki) ………. 10) Razgatlioglu (Kawasaki)  

Toprak Razgatlioglu: “Una giornata davvero sfortunata. Questa mattina nelle libere abbiamo lavorato sull’assetto della nostra Ninja ZX-10R in funzione della gara e la moto è migliorata rispetto a ieri. In Superpole stavo facendo un giro veloce, quando ho visto Kiyonari cadere davanti a me e mi sono ritrovato in terra. Per fortuna non ho niente di rotto, ma ho molte abrasioni ed un leggero trauma cranico, ragione per cui i medici hanno preferito tenermi a riposo per la gara odierna. Spero di poter correre domani”.

Lascia un commento