Mahias settimo e Okubo ottavo nella gara WSSP di Aragon

Terza gara del campionato mondiale Supersport per il Kawasaki Puccetti Racing sulla  pista del Motorland Aragon in Spagna.

Nella Superpole di ieri Lucas Mahias aveva ottenuto la settima posizione, mentre Hikari Okubo aveva concluso al nono posto e quindi oggi entrambi hanno preso il via dalla terza fila, nella gara che si è disputata in tarda mattinata su pista asciutta, ma con temperature basse.  

Mahias scattava bene al via e si portava al sesto posto, mentre Okubo lo seguiva in settima. Nei giri successivi i due piloti del Kawasaki Puccetti Racing mantenevano le loro posizioni, ma perdevano contatto con il gruppo di testa. Entrambi lottavano sino al termine nel gruppo degli inseguitori, che si scambiavano continuamente le posizioni sino al traguardo, che Mahias tagliava al settimo posto, proprio davanti a Okubo ottavo.

E’ un momento difficile per i piloti Kawasaki, tanto che per livellare i valori in campo la Dorna, promoter del campionato, ha allo studio alcune modifiche al regolamento tecnico per permettere alle Ninja ZX-6R di essere più competitive.

Il prossimo appuntamento con il campionato mondiale Supersport è previsto nel weekend del 12-14 aprile sul circuito di Assen in Olanda.

Motorland Aragon – Alcaniz – Spagna – Campionato mondiale Supersport

Gara 3: 1) Krummenacher (Yamaha) – 2) De Rosa (MV) – 3) Caricasulo (Yamaha) – 4) Gradinger (Yamaha) – 5) Cluzel (Yamaha) – 6) Perolari (Yamaha) – 7) Mahias (Kawasaki) – 8) Okubo (Kawasaki)

Lucas Mahias: “Non sono soddisfatto per il mio risultato perché settimo non è la mia posizione. Sono stato campione del mondo Supersport nel 2017 e secondo nel 2018 ed ora devo lottare per il settimo, ottavo o nono posto. Il telaio non è male, ed ho un buon feeling con la moto nelle curve ed in staccata. Però al momento è impossibile lottare con i primi. Sono contento del mio staff tecnico e del lavoro svolto in questa gara perché non abbiamo sbagliato niente, ma la realtà è che questo è il massimo che possiamo fare attualmente con questa moto”.     

Hikari Okubo: “E’ stata una giornata complicata con molto vento e condizioni difficili. Ho provato a spingere nei primi giri, ma non avevo molto feeling con l’anteriore. Non è stato possibile incrementare ulteriormente il mio ritmo ed effettuare dei sorpassi e quindi sono rimasto nel gruppo, in lotta per il sesto posto. Eravamo in quattro, ma il mio problema è stato che non potevo sorpassarli e che l’avantreno tendeva a scivolare quando non mantenevo la traiettoria ideale. Questo è stato un problema nuovo per me. Ho chiuso al sesto posto le due gare precedenti ed ho lottato per la sesta posizione anche in questa prima gara europea”.  

Lascia un commento