Gara WSSP complicata per il Kawasaki Puccetti Racing a Phillip Island

Prima gara del campionato mondiale Supersport per il Kawasaki Puccetti Racing sulla pista di Phillip Island in Australia. Nelle qualifiche di ieri Hikari Okubo e Lucas Mahias si erano classificati rispettivamente all’ottavo ed al nono posto, e di conseguenza oggi hanno preso il via dalla terza fila, nella gara che si è disputata su pista asciutta e sulla distanza ridotta a 16 dei 18 giri previsti. Inoltre a causa dei problemi di durata delle gomme, è stato deciso un cambio obbligatorio degli pneumatici, da effettuarsi tra il sesto ed il decimo giro.

La partenza di entrambi i piloti del Kawasaki Puccetti Racing è stata veloce e nei primi giri sia Okubo che Mahias hanno iniziato a recuperare posizioni. Il loro cambio gomme è stato effettuato al termine dell’ottavo giro. Rientrati in pista i due hanno spinto forte per ritornare nelle posizioni di vertice. Mahias ha concluso al quinto posto, ma purtroppo ha dovuto subire una penalità in quanto per una incomprensione con la propria squadra, è rientrato in pista troppo presto, prima del periodo minimo consentito per il cambio degli pneumatici. La penalizzazione lo ha relegato dal quinto al dodicesimo posto.

Dopo il cambio gomme Okubo ha mantenuto un ritmo molto veloce che gli ha permesso di concludere con un brillante sesto posto.

Il prossimo appuntamento con il campionato mondiale Supersport è previsto nel weekend del 15-17 marzo sulla pista di Buriram in Tailandia.

Phillip Island – Australia – Campionato mondiale Supersport

Gara 1: 1) Krummenacher (Yamaha) – 2) Cluzel (Yamaha) – 3) Caricasulo (Yamaha) – 4) Barbera (MV) – 5) Gradinger (Yamaha) – 6) Okubo (Kawasaki) …… 12) Mahias (Kawasaki)

Hikari Okubo: “E’ andata abbastanza bene oggi, perché il sesto posto equivale alla mia  miglior posizione in Supersport. E’ stata una gara strana, divisa in due parti dal cambio gomme e caratterizzata dal forte caldo. Il caldo penso sia stata anche la causa del chattering sulla mia moto. Nelle prove la mia posizione è sempre stata tra il quinto e l’ottavo posto e quindi il mio risultato in gara è stato la conferma del ritmo che avevo nelle prove”.

Lucas Mahias: “La gara odierna è stata molto difficile per me. Pensavo di ottenere uno dei primi cinque posti e di poter fare del mio meglio. Stavo facendo bene ed imparando molto sulla mia moto e quindi sono molto arrabbiato per la penalità che mi è stata inflitta. Ho perso tanti punti a causa di un piccolo errore. Ad ogni modo la prossima gara si correrà a Buriram e la pista tailandese solitamente è favorevole alla nostra moto. E’ un appuntamento importante, con molti tifosi che vengono a sostenerci e quindi dobbiamo guardare avanti e pensare al prossimo round”.

Lascia un commento