Turkish Puccetti Racing – Due gare sfortunate per Razgatlioglu a Phillip Island

Si sono disputate oggi sul circuito di Phillip Island le ultime due gare del primo round del campionato mondiale Superbike. Questa mattina Toprak Razgatlioglu il pilota del Turkish Puccetti Racing, è sceso in pista per il warm up, per prepararsi alle due successive gare, la prima delle quali è stata la nuova Tissot Superpole Race, che si è corsa sulla distanza di 10 giri. Così come ieri il giovane pilota turco ha preso il via dalla quinta fila. La sua partenza non è stata molto veloce e nei primi giri Toprak occupava la tredicesima posizione. In seguito è stato autore di una bellissima rimonta, che lo ha portato sino al nono posto. Purtroppo proprio all’ultimo giro, veniva colpito dalla moto di un altro pilota e cadeva. Razgatlioglu riusciva comunque a risalire in sella ed a tagliare il traguardo al quindicesimo posto.

La terza ed ultima gara di questo round australiano si è disputata nel pomeriggio. Scattato ancora dalla quinta fila, Toprak si portava al nono posto. Il suo ritmo di gara era molto veloce e gli permetteva di risalire sino alla settima posizione, quando purtroppo un deterioramento della gomma posteriore, unito ad un piccolo problema tecnico, lo costringeva al ritiro nel corso del diciassettesimo giro.

Il prossimo appuntamento con il campionato mondiale Superbike è previsto nel weekend del 15-17 marzo sulla pista di Buriram in Tailandia.

Phillip Island – Australia – Campionato mondiale Superbike

Tissot Superpole Race: Bautista (Ducati) – 2) Rea (Kawasaki) – 3) Haslam (Kawasaki) – 4) Lowes (Yamaha) – 5) Van der Mark (Yamaha) ……… 15) Razgatlioglu (Kawasaki)

Gara 2: 1) Bautista (Ducati) – 2) Rea (Kawasaki) – 3) Haslam (Kawasaki) – 4) Van der Mark (Yamaha) – 5) Lowes (Yamaha) – 6) Melandri (Yamaha)……ret: Razgatlioglu (Kawasaki)

Toprak Razgatlioglu: “Nella gara sprint non sono partito bene e la mia gomma anteriore ha iniziato a scivolare quasi subito. Avrei potuto comunque concludere in nona posizione, ma purtroppo nell’ultimo giro un altro pilota mi ha urtato e mi ha fatto cadere. Sono risalito in sella ma non ho potuto fare meglio di quindicesimo. In gara2 ho fatto una buona partenza. Quando sono stato raggiunto da Davies l’ho seguito e sono risalito sino al settimo posto. Purtroppo la mia gomma posteriore ha iniziato a deteriorarsi. La gomma ed un piccolo problema tecnico mi hanno costretto al ritiro. Un vero peccato perché avrei potuto conquistare un buon risultato. Cercherò di rifarmi in Tailandia nel prossimo round”.

Lascia un commento