Ottavo Toprak Razgatlioglu in una combattuta Gara 1 a Magny Cours

Magny Cours, 29 Settembre 2018. La prima delle due gare in programma sul circuito francese di Nevers – Magny Cours per l’undicesimo round del Campionato Mondiale FIM Superbike si è conclusa con un’altra importante top ten per il pilota del team Kawasaki Puccetti Racing Toprak Razgatlioglu.
Dopo aver conquistato la nona posizione della griglia di partenza nella Superpole disputata al mattino, nel pomeriggio il turco ha dato vita ad una Gara 1 emozionante e combattutissima fino all’ultimo giro.
Allo spegnimento del semaforo rosso, Toprak è stato protagonista di una partenza fulminea, che gli ha permesso di recuperare diverse posizioni e grazie al buon feeling trovato in sella alla Kawasaki Ninja ZX-10RR, il pilota della squadra reggiana si è subito lanciato all’inseguimento del gruppetto in lotta per il podio.
Insediato da vicino dagli avversari agguerritissimi, Razgatlioglu ha continuato a spingere, fino a quando a gomme oramai usurate, non ha iniziato a soffrire mancanza di grip, che non gli ha permesso di mantenere lo stesso stile di guida e difendere le posizioni conquistate.
Costretto a cedere il passo, Toprak è scivolato nelle retrovie chiudendo infine all’ottavo posto, ottenendo un’altra top ten nel suo anno di debutto in Superbike e importanti punti per la classifica generale che lo vedono attualmente in nona posizione.
Domani, il pilota del team Kawasaki Puccetti Racing scatterà dalla seconda fila, dalla quinta casello dello schieramento di partenza di Gara 2, in programma alle ore 15:15 locali.

WorldSBK
Toprak Razgatlioglu, #54 – P8 (+22.878)

È stata una giornata positiva. Nelle qualifiche sono riuscito a trovare un buon feeling con la moto e a fare un buon crono che mi ha permesso di accedere alla Superpole 2. Con la gomma da tempo però non ho più trovato le stesse condizioni e sono riuscito ad ottenere solo la partenza dalla nona posizione in griglia. In gara sono scattato bene e ho recuperato molte posizioni dopo lo start. Nei primi giri mi sentivo davvero a mio agio e ho potuto spingere, ma con l’usura degli pneumatici la moto ha iniziato a scivolare molto. Avevo poco grip e sono finito dietro. L’ottavo posto è un buon risultato, ma sono un po’ deluso perché oggi mi sentivo nella condizione di poter lottare per la top 5. Ora vedremo come andrà la gara di domani.

Lascia un commento