Emozionante addio alle corse di Sofuoglu a Imola. Hikari Okubo conquista una solida top ten in Supersport.

Imola, 13 maggio 2018. Si conclude un fine settimana ricco di emozioni per il team Kawasaki Puccetti Racing che, sul suo circuito di casa di Imola, ha salutato il suo pilota Kenan Sofuoglu.
Dopo aver annunciato la sua decisione di volersi ritirare dalle corse disputando come sua ultima gara proprio il round italiano, il pilota turco ha infine deciso di non disputare oggi la gara Supersport.
Dopo aver occupato normalmente in griglia la terza posizione dello schieramento conquistata ieri in Superpole con uno straordinario giro veloce ottenuto nonostante la mancanza di allenamento fisico e addirittura eguagliando tempi appartenuti allo scorso anno, il cinque volte campione del mondo ha percorso il giro di allineamento, rientrando poi in pit lane sotto il caloroso saluto del numeroso pubblico presente all’Autodromo di Imola.
Consapevole di non aver avuto la giusta condizione fisica per poter disputare l’intera prova, Sofuoglu ha preferito evitare di influenzare potenzialmente la classifica generale con la sua presenza oggi, mantenendo anche le promesse fatte alla famiglia di non mettersi in una situazione che sarebbe potuta costargli un ulteriore infortunio.
Terminata la gara, il campione turco ha ricevuto un ultimo tributo al parco chiuso a cui anche i piloti delle altre classi del mondiale hanno partecipato per dare il loro saluto al pilota più vincente della categoria Supersport.
Il solo a rappresentare il team Kawasaki Puccetti Racing e aver preso il via oggi alla gara è stato Hikari Okubo, che dimostratosi forte tutto il fine settimana sul tracciato italiano, ha concluso il weekend conquistando una solida decima posizione.
Dopo le diverse sfortune che lo hanno visto uscire di scena anzitempo negli ultimi round disputati, il risultato di oggi ha riportato fiducia nel pilota giapponese che confida nelle prossime gare di poter dimostrare tutto il suo potenziale e quello della sua Kawasaki ZX-6R.
Tra due settimane dal 25 al 27 maggio 2018, si disputerà il sesto round del Campionato Mondiale FIM Supersport sul circuito inglese di Donington Park.

WorldSSP
Kenan Sofuoglu, #54

Venerdì è stata una giornata positiva e il sabato siamo riusciti a conquistare la prima fila in Superpole. È stato davvero un grande momento per me essere stato qui. Dorna, Kawasaki e il mio team hanno organizzato ieri un evento molto speciale. Mi sono chiesto per quale motivo avrei dovuto correre oggi. Non mi sentivo nella condizione di poter affrontare la gara. Se fossi caduto coinvolgendo uno dei contendenti al titolo, o se qualcosa fosse andato storto, sarebbe stato davvero un brutto modo di lasciare le corse. Volevo evitare il rischio di poter danneggiare qualcuno in lotta per il titolo. Sono venuto qui per lo spettacolo e non con un obiettivo e ho pensato che lo show ormai era finito. Credo che questa sia stata la mia miglior decisione. Sono andato in griglia, in prima fila e ho salutato tutti. Non sapevo cosa avrei fatto. Ho deciso che non avrei corso solo pochi minuti prima dell’inizio della gara. Il mio team ne è rimasto stupito , ma ha rispettato la mia decisione. Non volevo spezzare le promesse fatte alla mia famiglia. Grazie a tutti coloro che sono venuti a salutarmi all’evento di ieri al paddock show, ai miei futuri piloti turchi e tutti i miei fan turchi. Sono molto felice di essere stato qui. Non ho preso da solo la decisione di ritirarmi, ma la mia famiglia mi ha persuaso. Sono qui per salutare le corse e ringraziare tutti.

WorldSSP
Hikari Okubo, #78 – P10 (+20.206)

Mi piace molto correre su questo tracciato, ma la gara è stata veramente dura. Dopo diversi round in cui a causa di cadute o problemi tecnici non riesco a completare sfortunatamente la gara, oggi non sapevo come sarebbe stato il comportamento della mia Kawasaki per tutta la durata dei 17 giri. Mi è quasi sembrato che oggi fosse la mia prima gara della stagione. Ho capito certi comportamenti della moto e del setup solo oggi perciò ora è giunto il momento di fare uno step successivo. Volevo chiudere la gara in top ten e ce l’abbiamo fatta. Ma da qui in avanti, un passo alla volta, potremo fare meglio.

Lascia un commento