Jerez, 21st October 2017. The last STK1000 race of the 2017 season will start from the 12th spot of the grid for Kawasaki Puccetti Racing rider Toprak Razgatlioglu.
Due to the foggy weather condition in the morning, FP3 was postponed in the afternoon together with the official qualifying session that saw the Turkish rider just conquering a fourth row start after that some setup problems with the soft rubber affected his best lap.
Tomorrow the 2017 STK1000 Champion will be decided. Razgatlioglu is still in for the championship battle as he is now just 14 points behind the standings leader.
In WorldSSP300, Harun Cabuk will start 32nd on the grid.

Toprak Razgatlioglu #54, P12 (1’42.870)
“This has been a very strange day. FP3 was delayed after WorldSSP Superpole due to the foggy weather this morning. After FP3 we didn’t have enough time to make any particular change but once I got out with the qualifying rubber we noticed some problems that we didn’t have before. We are now looking into it to understand what in the setup was responsible of it. Tomorrow I will start the race from the back, but I am sure that after a good start I will be able to battle at the front”.

Harun Cabuk #54, P32 (1’58.476)
“Today Superpole didn’t go as I was expecting. After a few laps I started to feel some problems at braking. I came in the garage again and we solved it, but after the crash I had yesterday my feeling with the bike has not been the same. I hope to do a good race result tomorrow”.

Sii il primo a commentare
     

 

Jerez, 21 ottobre 2017. A Jerez de la Frontera la seconda giornata di qualifiche della categoria WorldSSP termina con risultati contrapposti per i piloti del team Kawasaki Puccetti Racing. Anthony West, 14esimo ieri nelle libere, ha saputo segnare il secondo miglior tempo in Superpole 1, ottenendo l’accesso al secondo turno di cronometrate ufficiali, durante le quali ha saputo abbassare ulteriormente il suo best lap chiudendo in 1’44.036 e conquistando la partenza dalla sesta casella dello schieramento. Alle sue spalle si qualifica Michael Canducci, pilota del team 3570 Puccetti Racing FMI, che già da ieri aveva dimostrato di essere forte sul tracciato andaluso.
Più sfortunato invece il compagno di squadra di West, Axel Bassani. Dopo una caduta ieri nelle libere, il pilota italiano ha subito un infortunio alla caviglia sinistra che ha inciso sulla sua prestazione di oggi. Il pilota del team Puccetti scatterà solo 18esimo e spera di riuscire domani a compiere una buona performance in gara.

Axel Bassani #5, P18 (1’44.504)

“Purtroppo oggi non é andata come speravo, ma dopo la caduta di ieri la caviglia questa mattina mi faceva un po’ male. La clinica mi ha dato degli antidolorifici e nel pomeriggio é andata meglio. In Superpole 1 ho provato, ma ritrovare subito il feeling dopo la caduta non é stato semplice. Le condizioni della pista rispetto a ieri sono cambiate e hanno evidenziato dei problemi che prima non conoscevamo. Ora lavoreremo per cercare di risolverli. Vediamo come andrà la giornata di domani”.

Anthony West #13, P6 (1’43.818)

“Sono molto soddisfatto della giornata di oggi. Finalmente sono riuscito a capire come guidare al meglio questa moto. Dopo aver fatto due gare in Superbike non é facile riadattare subito il proprio stile di guida ad una cilindrata diversa, ma oggi devo dire di essermi divertito in sella alla Kawasaki. Non mi aspettavo di riuscire a fare un turno di qualifiche così perfetto. Normalmente la Superpole rappresenta per me un punto debole, mentre riesco ad essere più consistente in gara. I ragazzi hanno fatto un grande lavoro: la modifica più importante é stata sulla sospensione posteriore che mi ha sicuramente permesso di fare la differenza oggi. Ora vediamo cosa succederà in gara domani”

Michael Canducci #65, P7 (1’43.778)

“Le prove di oggi sono andate bene. Sono contento di questo risultato anche se sinceramente mi aspettavo di poter fare di più. Le mie sensazioni sono positive e mi rendono fiducioso per la gara di domani! Spero di poter fare un buon risultato”

Sii il primo a commentare
     

 

Jerez, 21 ottobre 2017. Il pilota del team Kawasaki Puccetti Racing Sylvain Guintoli conclude la prima delle due gare in programma al Circuito di Jerez, dove questo fine settimana si corre il 12esimo round WorldSBK, con un sensazionale sesto posto.
Il campione francese, che non aveva mai guidato la moto della casa giapponese fino ad ora, é stato protagonista di un’ottima performance dopo appena due giorni di lavoro insieme alla squadra di Reggio Emilia.
Dopo una prima partenza regolare, Gara 1 della categoria Superbike é stata sospesa dopo nemmeno un giro a causa di una caduta. Scattato 11esimo in griglia alla ripartenza, Guintoli ha recuperato subito alcune posizione rimanendo agganciato a Savadori, Laverty e Forés. Al settimo giro, il pilota francese é riuscito ad avere la meglio, portandosi in testa al gruppo. Grazie ad un passo gara costante, l’ex campione del mondo 2014 ha messo alcuni secondi tra sé e gli avversari, mettendo al sicuro la sua sesta posizione e risultando al traguardo come primo pilota alla guida di una moto privata in pista.
Le sensazioni positive riscontrate oggi, rendono positivo il pilota del team Kawasaki Puccetti Racing anche per Gara 2 (domani, ore 13:00 locali), nella quale scatterà terzo, dalla prima fila dello schieramento di partenza.

Sylvain Guintoli #05, P6 (+11.066)
“Il risultato di oggi é davvero fantastico e mi rende molto felice. Conosco questo circuito molto bene, in quanto ci ho corso parecchie volte in passato, ma questa é la mia prima gara in assoluto con Kawasaki. Già dopo la giornata di ieri, in cui ho avuto modo di girare solo due ore, le mie sensazioni sono state positive e mi sono sentito subito a mio agio. Non mi aspettavo di poter essere addirittura così competitivo. Il campionato Superbike é molto combattuto e sono stato catapultato in questa realtà senza aver la possibilità di fare alcun test con una moto per me nuova. Insieme ai ragazzi stiamo facendo un gran lavoro e il mio feeling é ottimo. Domani ci sarà ancora gara 2 e sono sicuro che potremo migliorare ancora”.

Sii il primo a commentare
     

Jerez, 20 ottobre 2017. La prima giornata di prove libere a Jerez de la Frontera termina con il decimo tempo complessivo di Toprak Razgatlioglu.
Il pilota del team Kawasaki Puccetti Racing, in lotta questo fine settimana per l’assegnazione del titolo STK1000, ha lavorato insieme alla squadra per individuare il setting ideale della sua Kawasaki, riuscendo ad ottenere ottime sensazioni, che lo rendono positivo in vista delle qualifiche di domani. Nella categoria WorldSSP300, Cabuk chiude la giornata 28esimo.

Toprak Razgatlioglu #54, (P10, 1’43.498)
“Sono abbastanza soddisfatto del lavoro di oggi. Ci siamo concentrati molto sull’assetto e non sulla ricerca del tempo più veloce. Abbiamo ancora diverse soluzioni da testare, ma nel complesso siamo già a buon punto. Fisicamente sto bene e la spalla non mi ha dato problemi. Vediamo domani di fare bene nelle qualifiche”.

Harun Cabuk #54, (P28, 1’58.441)
“È stata una giornata difficile. Questa mattina sono caduto e quindi nel pomeriggio abbiamo dovuto ripartire da zero. Domani cercheremo di migliorarci”.

Sii il primo a commentare
     

Jerez, 20 ottobre 2017. Michael Canducci, pilota del team 3570 Puccetti Racing FMI, conclude la prima giornata di prove libere al circuito di Jerez de la Frontera con il terzo tempo complessivo, conquistando l’accesso diretto alla Superpole 2 di domani. Quarto già al termine delle FP1 del mattino, il ravennate ha continuato a migliorare anche nel corso del pomeriggio, abbassando il proprio crono di oltre un secondo.
Anche Axel Bassani, sostituto dell’infortunato Kenan Sofuoglu, é stato protagonista di un inizio promettente, ma nel pomeriggio una caduta gli ha impedito di sfruttare il tempo a disposizione nelle FP2. Il pilota italiano scivola al quindicesimo posto alle spalle del compagno di squadra Anthony West, il quale é ancora alla ricerca del setting ideale per la sua Kawasaki ZX-6R.  Domani si tornerà in pista per la Superpole.

Michael Canducci #65, (P3, 1’43.778)
“Finalmente in questi ultimi due round stiamo riuscendo ad essere più competitivi rispetto all’inizio di stagione. Sono contento, perché significa che il lavoro fatto nel corso dell’anno sta ora portando i suoi frutti. Oggi mi sono trovato molto bene e spero di poter continuare su questa linea anche nella Superpole di domani!”

Anthony West #13, (P14, 1’44.491)
“È stato un inizio difficile. Dopo aver corso gli ultimi due round in Superbike, ho dovuto oggi riadattare il mio stile di guida. Nonostante ciò, nel primo turno sono riuscito ad essere veloce anche se ancora non mi sentivo a mio agio completamente sulla moto. Nel pomeriggio le temperature si sono alzate e il mio feeling con la moto é cambiato nuovamente. Sono sicuro che quando riusciremo a trovare un buon setting allora sarò anche io in lotta con i primi”.

Axel Bassani #5, (P15, 1’44.545)
“Sono molto dispiaciuto per questa prima giornata. Era da tre mesi che non andavo in moto, ma subito questa mattina ho avuto buone sensazioni e sono riuscito ad essere veloce. Nel pomeriggio avevamo intenzione di provare un long run, ma al primo giro alla curva 3 sono passato sul cordolo, mi si é chiuso l’anteriore e sono caduto. Ora ho un po’ male alla caviglia, ma spero domani mattina di sentirmi meglio. In FP3 proverò a ripartire da dove ci siamo fermati oggi. Chiedo scusa alla squadra per l’errore di oggi, ma domani e domenica farò di tutti per rimediare!”.

Sii il primo a commentare