Una caldissima Gara 2 del Campionato Mondiale Motul FIM WorldSBK al Chang International Circuit di Buriram si é conclusa in maniera sfortunata per il Kawasaki Puccetti Racing e il suo pilota Randy Krummenacher.
Scattato 13esimo in griglia di partenza lo svizzero aveva perso alcune posizioni subito dopo lo start. Nonostante le difficili condizioni del tracciato viste le alte temperature, il portacolori della squadra reggiana era riuscito a trovare il giusto ritmo che gli avrebbe potuto permettere di raggiungere la top ten, ma dopo soli 4 giri la gara é stata sospesa a causa di una caduta.
Ripartito dalla 12esima posizione, la stessa dove transitava prima dell’esposizione della bandiera rossa, un problema tecnico ha peró posto fine anzitempo alla prova di Krummenacher e del Kawasaki Puccetti Racing.
Il Campionato WorldSBK tornerà ora in Europa, dove l’1 e il 2 Aprile 2017 si disputerà il terzo round stagionale al Motorland Aragón in Spagna.

Randy Krummenacher #88, (NQ)
“È stata una gara dal finale amaro. Potevo puntare alla top ten, ma purtroppo un problema tecnico a pochi giri dal traguardo mi ha costretto al ritiro. Nonostante tutto, resto molto positivo perché sono consapevole di avere le potenzialità per arrivare dove vorrei. Il feeling con la moto sta migliorando e io inizio a sentirmi più a mio agio nella categoria Superbike. Certo avrei voluto portare a casa punti validi per la classifica del  campionato, ma sono fiducioso che ad Aragón recupererò quello che non ho potuto raggiungere in gara oggi.

Sii il primo a commentare
     

Al Chang International Circuit di Buriram, termina un accesissimo secondo Round del Campionato Mondiale FIM WorldSSP per i piloti del Kawasaki Puccetti Racing.
Di fronte agli oltre 60.000 spettatori venuti ad assistere all’evento, il pilota di casa Thitipong Warokorn, sostituto dell’infortunato Kenan Sofuoglu, é stato protagonista di una grande performance; scattato 18esimo in griglia di partenza, il thailandese ha tagliato il traguardo in quarta posizione, riuscendo a portare a termine una gara difficilissima, che ha visto uscire di scena alcuni dei piloti favoriti del weekend.
Sensazionale anche la prova del compagno di squadra Kyle Ryde. Nono sullo schieramento di partenza, l’inglese si é inserito fin dai primi giri nella lotta per le prime posizioni, chiudendo infine quinto, alle spalle del compagno di squadra. Grazie al risultato di oggi Ryde aggiunge altri 11 punti al suo bottino, portandosi al quarto posto in classifiche generale a soli 6 lunghezze dal leader Roberto Rolfo.
Sfortunata invece la prova del pilota del Puccetti Racing JR Team FMI Michael Canducci costretto al ritiro per un problema tecnico a 4 giri dal termine mentre si trovava in ottava posizione.
Il Mondiale Supersport si dirige ora verso l’Europa, dove i prossimi 1 e 2 aprile si disputerà il terzo round stagionale al circuito spagnolo di Aragón.

 

Michael Canducci #65, (NQ)

“Mi dispiace per come sia finita la gara. Oggi mi sentivo nelle condizioni di poter essere in lotta per la top 5. Sono partito molto indietro, ma fortunatamente ero riuscito a recuperare fino all’ottava posizione. Purtroppo un problema tecnico mi ha fermato a pochi giri dal termine. Ora si torna in Europa su tracciati dove sicuramente ci saranno condizioni per me più favorevoli.”

Kyle Ryde #77, (P5 +7.698)

“È stata una bella gara anche se molto difficile per via del caldo. Ho avuto alcuni problemi di grip, ma a parte questo la moto era perfetta. Purtroppo queste condizioni hanno messo a dura prova il mio fisico. Sono contento; le prime due gare dell’anno non sono andate male e ora siamo quarti in campionato.”.

Thitipong Warokorn #100, (P4 +7.564)

“Questo quarto posto per me é stato un po’ come vincere il mondiale! Prima della gara ho cercato di concentrarmi al massimo. Oltre per la squadra era importante anche per me ottenere qui un buon risultato davanti al mio fan club, al pubblico di casa e ai miei sponsor. È stata una gara molto calda e difficile e superare gli altri avversari non era facile, ma giro dopo giro sono riuscito a recuperare posizioni e sono arrivato addirittura a pochi passi dal podio. Voglio ringraziare davvero di cuore Kawasaki e Manuel Puccetti per avermi dato oggi questa grande opportunità”.
Sii il primo a commentare
     

La prima delle due gare in programma per il Round 2 del Campionato Mondiale Motul FIM WorldSBK al Chang International Circuit di Buriram, in Thailandia, si é conclusa con un positivo 12esimo posto di Randy Krummenacher.
Un buon risultato questo per il pilota svizzero del team Kawasaki Puccetti Racing.
Scattato 13esimo in griglia, Krummenacher ha saputo migliorare la propria prestazione sul torrido tracciato thailandese, conquistando importanti punti in ottica di campionato e risultando come miglior pilota in sella ad una moto privata in pista oggi.
Domani alle ore 10.00 italiane si correrà Gara 2.

Randy Krummenacher #88, (P12 – +38.865)
Sono soddisfatto della mia dodicesima posizione tenendo conto delle condizioni estreme, dovute al caldo umido, che mettono tutti a dura prova in questo secondo round Thailandese. Il mio obiettivo è puntare alla top ten e la gara di oggi mi ha sicuramente aiutato nel trovare un miglior feeling con la moto. Ho imparato molto e sono fiducioso per la gara due di domani.

Sii il primo a commentare
     

Al Chang International Circuit di Buriram terminano due torride sessioni di qualifiche ufficiali per i piloti del team Kawasaki Puccetti Racing, che domani disputeranno qui, sul tracciato thailandese, il secondo Round del Campionato Mondiale WorldSSP 2017.
Dopo il 14esimo e il 17esimo tempo ottenuti rispettivamente nelle prove libere del venerdì, Michael Canducci e l’idolo locale Thitipong Warokorn scatteranno entrambi dalla sesta fila in gara, essendo risultati rispettivamente 17esimo e 18esimo al termine delle qualifiche ufficiali.
Kyle Ryde, nono al termine delle FP2, scatterà invece dalla terza fila, grazie ad un giro veloce in 1’38.481 che gli é valso il decimo posto nel turno di Superpole 2.
La gara della Supersport si disputerà domani alle ore 8:30 italiane.

 

Michael Canducci #65, (P17 – 1’38.882)
“Le qualifiche non sono andate come speravamo. Non conoscendo la pista, speravo di poter seguire la scia di un pilota più esperto per potermi riavvicinare, invece trovandomi solo, sono riuscito a classificarmi solo …. Peccato, il passo gara é buono, ma era fondamentale riuscire a partire dalle prime file su questo tracciato. Spero domani di poter fare una buona partenza e ottenere un buon risultato in gara”

Kyle Ryde #77, (P10 – 1’38.481)
“Le qualifiche di oggi sarebbero potute andare meglio, ma alla fine sono riuscito a rimanere nella top ten e considerando che i piloti davanti non sono lontani, credo sia comunque un buon risultato. Ora spero domani di poter compiere una buona partenza per essere in lotta con il gruppo davanti”.

Thitipong Warokorn #100, (P18 – 1’38.936)
“Non sono molto soddisfatto della giornata di oggi. Speravo di poter fare un risultato migliore, ma purtroppo non sono riuscito a sfruttare bene l’ultimo giro. Spero domani di poter fare una buona partenza e di compiere una bella rimonta. Ringrazio tutta la squadra per il grande lavoro che stanno facendo e per avermi dato l’opportunità di correre qui questo weekend!”

Sii il primo a commentare
     

Il primo round del Campionato Mondiale Motul FIM WorldSBK al circuito australiano di Phillip Island termina positivamente per il team Kawasaki Puccetti Racing.

Gara 1 della categoria WorldSBK si é conclusa con una straordinaria top ten del debuttante Randy Krummenacher. 18esimo al primo passaggio sul traguardo, il pilota della squadra reggiana ha saputo maturare un feeling crescente con la sua moto e un  passo gara costante che gli hanno permesso di risalire fino alla 10ima posizione nelle fasi finali della competizione.
Più sfortunata invece la seconda gara domenicale, che ha visto lo svizzero tagliare il traguardo 16esimo dopo che un piccolo problema in partenza e la caduta di un pilota davanti al primo giro, lo hanno costretto a rincorrere il gruppo di avversari, perdendo l’opportunità di raggiungere nuovamente la top ten, obiettivo alla sua portata visto il buon passo gara dimostrato.

In WorldSSP Kyle Ryde porta a termine un impressionante inizio di stagione.
Scattato quarto in griglia di partenza era secondo, quando l’esposizione della bandiera rossa ha sospeso la competizione. Settimo alla ripartenza, l’inglese è rimasto agganciato agli avversari fino all’ultimo giro, diventando uno degli 8 piloti protagonisti della lotta per le prime posizioni.
Al termine di un ultimo giro combattutissimo, Ryde taglia infine il traguardo quarto, mentre il pilota del Puccetti Racing JR Team FMI Michael Canducci finisce 14esimo una buona prova, ma compromessa da alcuni errori.

Sii il primo a commentare